LE RISORSE ENERGETICHE COMANDANO LE PERSONE. PENSIAMO A QUANDO SE NE VA LA LUCE A CASA…
UN MIO SOGNO E’ CHE UN DOMANI CIASCUNO DI NOI POSSA SODDISFARE AUTONOMAMENTE IL SUO BISOGNO ENERGETICO. IL NOSTRO BISOGNO E’ MUOVERCI, NO BRUCIARE PETROLIO.


E’ infatti il destino di ogni genere di energia di posizione l’essere alla fine convertita in energia di movimento. La prima puo’ essere paragonata a soldi in una banca, o capitale, la seconda a soldi mentre vengono spesi. Se spingiamo l’analogia un poco oltre, vedremo che il grande capitalista viene rispettato poiche’ dispone di una grande quantita’ di energia e che tanto che egli sia un nobile o un regnante, o un generale al comando, e’ potente solo in forza del suo avere qualcosa che lo pone in grado di fare uso dei servigi di altri. Quando un uomo ricco paga un lavoratore perche’ lavori per lui, sta in realta’ convertendo una certa quantita’ della sua energia di posizione in energia reale. Il mondo della meccanica non e’ una fabbrica nella quale l’energia viene creata, quanto piuttosto un mercato nel quale possiamo portare energia di un tipo e cambiarla o barattarla con un equivalente di un altro tipo, piu’ adatto a noi e’ ma se ci rechiamo al mercato senza nulla in mano, quasi certamente torneremo a casa senza nulla. [Balfour Stewart, 1883] Vai alla pagina

© 2016 Suffusion theme by Sayontan Sinha